Geranio “edera” rosso

2,50

Vaso: 12

Di nostra produzione e quindi a km0.

Il geranio Edera è da ritenere il più popolare dei cosiddetti fiori da balcone, per l’ottima resistenza al freddo e al caldo, ma anche per l’aspetto, che risulta molto gradevole per le evidenti qualità decorative, che lo hanno reso ideale per dar vita a vere e proprie cascate multicolori sui terrazzi o nelle fioriere da giardino di tutte le forme e dimensioni. Il pelargone però non sopravvive a temperature più basse dei – 4 o – 5 gradi e di conseguenza, al termine della bella stagione, deve essere potato e sistemato in un ambiente con una temperatura più alta di questa soglia limite.

L’esposizione deve essere in pieno sole o a mezz’ombra. Se posizionati in luoghi senza luce, le foglie ingialliscono rapidamente.

I gerani parigini sopportano male il vento, che ne disturba non poco la crescita. Una cura attenta della pianta prevede la rimozione delle foglie appassite, che vanno tolte dal vaso tempestivamente, poiché hanno l’effetto di inibire la formazione dei semi di geranio.

Se la vostra casa si trova in una posizione assai soleggiata, le piante vanno sistemate nel lato sud-est, al fine di evitare essiccazioni. E’ consigliabile smuovere periodicamente la terra nei vasi, per prevenire la formazione delle caratteristiche croste, che impediscono sia l’assorbimento dell’indispensabile nutrimento-acqua, sia la corretta respirazione delle radici della pianta. Per questa semplice operazione si può impiegare una paletta o un piccolo rastrello: può sembrare un paradosso, ma questa pianta soffre più a causa del ristagno dell’acqua che per la sua mancanza.

Le cassette in cui va posizionata la terra devono avere almeno 20-25 cm di profondità. Le singole piantine vanno collocate a una distanza minima di 20 cm l’una dall’altra, in modo che i gerani possano avere lo spazio necessario per svilupparsi al meglio. Queste piante devono essere annaffiate frequentemente, quasi ogni giorno, al mattino presto o alla sera. Non bisogna però esagerare con la quantità d’acqua versata. E’ bene precisare che l’innaffiatura deve tenere conto delle condizioni climatiche.

Ogni 20 giorni è opportuno procedere all’attività di concimazione, che consiste nello scioglimento di concimi specifici che devono essere arricchiti di microelementi nutritivi o granulari a lento rilascio.

Disponibile

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Geranio “edera” rosso”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 14 =